Bimba di 3 anni morì schiacciata dal televisore, condannata la madre

Il giudice dell’udienza preliminare di Agrigento, Alessandra Vella, ha condannato a 6 mesi di reclusione, per l’accusa di omicidio colposo, Vanessa Li Calzi di 23 anni

Il giudice dell’udienza preliminare di Agrigento, Alessandra Vella, ha condannato a 6 mesi di reclusione, per l’accusa di omicidio colposo, Vanessa Li Calzi, 23 anni, di Campobello di Licata, accusata di avere provocato la morte della figlioletta nel giorno del suo terzo compleanno.

Morì schiacciata dal televisore, aveva 3 anni: chiesta condanna per la madre 

La piccola Grace Gattabuia rimase schiacciata da un televisore molto grande e ingombrante, di vecchio tipo col tubo catodico, dopo aver tentato di accenderlo. La tragedia è avvenuta il 29 dicembre del 2016. La bimba, secondo il pubblico ministero Alessandra Russo, che ne aveva chiesto la condanna a una pena leggermente inferiore, 5 mesi e 10 giorni di  reclusione, non sarebbe stata controllata dalla madre che si trovava in un’altra stanza e si sarebbe accorta di quello che era successo solo dopo avere sentito il botto.

Morta a tre anni schiacciata dal televisore, indagata la madre 

La difesa dell'imputata - rappresentata dall'avvocato Salvatore Loggia - ha sempre sostenuto che si "era trattato di una tragedia inevitabile". Il legale aveva chiesto l'assoluzione della sua assistita. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento