"No all'abbandono dei rifiuti", una campagna alla Valle dei Templi

Agrigento è stata scelta come sede dell'edizione 2018 di “Lets Clean up Europe”

La locandina dell'evento

Agrigento e la sua Valle dei Templi sono state scelte come sede dell'edizione 2018 di “Lets Clean up Europe”. L'associazione nazionale Fise Assoambiente ha promosso, in collaborazione con l'azienda Iseda, il Parco della Valle dei Templi ed il Comune di Agrigento, un’attività di pulizia straordinaria del territorio in programma l'11 maggio proprio nell’ambito della campagna europea “Let’s Clean Up Europe”, nata per sensibilizzare l’opinione pubblica sul fenomeno del littering, ovvero l’abbandono dei rifiuti sul territorio.

“Da sempre – spiega Giancarlo Alongi, amministratore delegato di Iseda – Fise Assoambiente è attenta alle attività di sensibilizzazione dell’opinione pubblica in campo ambientale e anche per questo motivo, abbiamo deciso di coinvolgere gli studenti di alcune scuole cittadine  per insegnare e ricordare loro che “il miglior rifiuto è quello che non viene prodotto”. 

Gli alunni, accompagnati dagli insegnanti, raggiungeranno il piazzale Hardcastle di fronte al Tempio di Ercole, nel cuore della Valle dei Templi, dove saranno accolti da due responsabili di Fise Assoambiente nazionale che spiegheranno loro l'importanza della raccolta differenziata e quali obiettivi essa si propone per una migliore qualità della vita, soprattutto per le future generazioni. Subito dopo, i bambini insieme a tutti i cittadini che vorranno aderire all'iniziativa, inizieranno la pulizia dell'area scelta.

All'iniziativa ha dato il proprio sostegno anche l'amministrazione comunale di Agrigento con il sindaco Calogero Firetto e l'assessore all'Ecologia Nello Hamel. “Considerando che la differenziata è partita su tutto il territorio comunale solo da qualche mese con lusinghieri risultati percentuali – ha spiegato l'assessore Hamel – è chiaro che ci sono ancora molte cose da mettere a punto e da migliorare. Per questo, il coinvolgimento dei cittadini ma anche dei bambini, è significativo perchè il contributo anche di una singola persona in più è sicuramente importante".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento