Fusione Cammarata-San Giovanni, il comitato: "E' troppo presto per il referendum"

Secca smentita all'ipotesi di un rinvio: "Non è stato ancora autorizzato, progetto trasmesso da meno di un mese"

Una veduta di Cammarata

"Non c'è stato alcun rinvio al referendum sulla fusione fra Cammarata e San Giovanni Gemini perchè il referendum non è stato ancora autorizzato dall’assessorato regionale delle Autonomie locali e della Funzione Pubblica a cui il progetto di fusione, con tutte le deliberazioni dei Consigli comunali, è stato trasmesso il 6 aprile scorso".

Antonino Margagliotta, rappresentante del comitato, aggiunge: "Le elezioni per il rinnovo dell’Amministrazione del Comune di San Giovanni Gemini, peraltro, sono state sempre tenute in considerazione, in quanto si è stati consapevoli e coscienti della ristrettezza di tempo intercorrente tra i complessi passaggi nei Consigli comunali e la scadenza elettorale".

Il coordinamento precisa: "L’iter per giungere al referendum prosegue con tranquillità e con le tempistiche che saranno necessarie. Il lavoro finora compiuto non è vanificato dalle prossime elezioni in quanto le deliberazioni non sono sottoposte a scadenza".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento