Fusione Cammarata-San Giovanni, il comitato: "E' troppo presto per il referendum"

Secca smentita all'ipotesi di un rinvio: "Non è stato ancora autorizzato, progetto trasmesso da meno di un mese"

Una veduta di Cammarata

"Non c'è stato alcun rinvio al referendum sulla fusione fra Cammarata e San Giovanni Gemini perchè il referendum non è stato ancora autorizzato dall’assessorato regionale delle Autonomie locali e della Funzione Pubblica a cui il progetto di fusione, con tutte le deliberazioni dei Consigli comunali, è stato trasmesso il 6 aprile scorso".

Antonino Margagliotta, rappresentante del comitato, aggiunge: "Le elezioni per il rinnovo dell’Amministrazione del Comune di San Giovanni Gemini, peraltro, sono state sempre tenute in considerazione, in quanto si è stati consapevoli e coscienti della ristrettezza di tempo intercorrente tra i complessi passaggi nei Consigli comunali e la scadenza elettorale".

Il coordinamento precisa: "L’iter per giungere al referendum prosegue con tranquillità e con le tempistiche che saranno necessarie. Il lavoro finora compiuto non è vanificato dalle prossime elezioni in quanto le deliberazioni non sono sottoposte a scadenza".

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • Specchio, specchio delle mie brame

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • Mafia e massoneria deviata, scatta un altro arresto e un obbligo di presentazione alla Pg

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Incidente tra auto e scooter, ferito grave il motociclista: trasferito in elisoccorso

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento