"Rischia di morire in carcere", chiesta la scarcerazione di Calogero Falsone

La difesa si è rivolta al magistrato di sorveglianza di Trapani, magistrato competente visto che il cinquantenne è detenuto al carcere di Favignana, ed ha inoltrato l'istanza di disporre la provvisoria liberazione per consentirgli di curarsi

Calogero Falsone

Calogero Falsone, il fratello del boss Giuseppe, ha bisogno di essere curato e non può stare più in carcere. E' parlando di "un quadro patologico caratterizzato da infermità gravi" che la difesa ha chiesto di rinviare l'esecuzione della pena del cinquantenne. L' avvocato Angela Porcello si è rivolta al magistrato di sorveglianza di Trapani, magistrato competente visto che Falsone è detenuto al carcere di Favignana, ed ha chiesto di disporre la provvisoria liberazione per consentirgli di curarsi.

Calogero Falsone, il 3 aprile scorso, è stato nuovamente arrestato per scontare la condanna definitiva a 13 anni e 6 mesi per tentato omicidio. Il campobellese avrebbe cercato di uccidere un pastore rumeno col quale si contendeva l'uso di un terreno per il pascolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • "Il direttore mi convocava e mi chiedeva se mio marito era sessualmente all'altezza", racconto choc in aula

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: due feriti in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento