Cade lungo il viale Della Vittoria e resta ferito, chiesti 5 mila euro di danni

Il cittadino ha citato il Comune davanti al giudice di pace. Un altro agrigentino batte cassa per dopo l'esplosione di un tombino

(foto ARCHIVIO)

E’ una “guerra”. Non passa ormai settimana senza che al Comune non arrivino richieste di risarcimento danni o citazioni in giudizio fatte sempre per lo stesso motivo. E da palazzo dei Giganti, il sindaco Lillo Firetto, autorizza la costituzione in giudizio, sia davanti al giudice di pace che davanti al tribunale.

Nelle ultime ore, il Comune ha deciso di costituirsi nella causa – davanti al giudice di pace – instaurata da un agrigentino che chiede la condanna dell’ente ad un risarcimento di 5 mila euro. Era il 6 luglio del 2017 quando l’uomo, percorrendo a piedi il viale Della Vittoria, a causa di alcuni mattoni divelti, cadeva per terra e rimaneva ferito. A rappresentare e difendere il Municipio sarà il funzionario specialista avvocato Agata Vecchio.

Ma il Comune ha deciso di “resistere” anche nel processo d’appello – davanti al tribunale di Agrigento – instaurato da un agrigentino che ha chiesto la riforma parziale della sentenza emessa dal giudice di pace. Palazzo dei Giganti era stato chiamato in causa da Girgenti Acque per essere esonerata dalla responsabilità di un incidente verificatosi nel gennaio del 2015. Allora, a causa dello scoppio improvviso di un tombino della fognatura, era stata investita l’utilitaria sulla quale viaggiava e aveva riportato un trauma cranico. 

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • "Vertici e affiliati di Cosa Nostra", 9 ordinanze di custodia cautelare: ai domiciliari l'ex consigliere comunale

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • I documenti obbligatori da tenere in auto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento