Cacciatori di "oro rosso" in azione: arraffati mille metri di cavo dal serbatoio idrico

Il danno economico provocato all’azienda è di alcune migliaia di euro, ma si aggiunge anche la “beffa” di eventuali disservizi

“Cacciatori” di “oro rosso” in azione in contrada Rocca Corvo ad Agrigento. Ad essere preso di mira, nelle ultime ore, è stato il serbatoio idrico gestito da “Sicilia Acque”. I malviventi - senza essere visti, né tantomeno sentiti – sono riusciti a tranciare e a portare via circa mille metri di cavo di rame. Cavo che alimentava, di fatto, l’impianto elettrico a servizio del serbatoio idrico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non appena è stata fatta la scoperta, “Sicilia Acque” ha formalizzato una denuncia, contro ignoti, ai carabinieri. Il danno economico provocato all’azienda è di alcune migliaia di euro. Ma, naturalmente, al danno finanziario si aggiunge anche la “beffa” di eventuali disservizi dovuti, appunto, ai delinquenti che arraffano cavi di rame. Appena pochi giorni addietro un analogo furto era stato messo a segno nella periferia di Licata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • Grigliata notturna fra amici e assembramenti: 10 sanzioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento