Cacciatori di "oro rosso" in azione: arraffati mille metri di cavo dal serbatoio idrico

Il danno economico provocato all’azienda è di alcune migliaia di euro, ma si aggiunge anche la “beffa” di eventuali disservizi

“Cacciatori” di “oro rosso” in azione in contrada Rocca Corvo ad Agrigento. Ad essere preso di mira, nelle ultime ore, è stato il serbatoio idrico gestito da “Sicilia Acque”. I malviventi - senza essere visti, né tantomeno sentiti – sono riusciti a tranciare e a portare via circa mille metri di cavo di rame. Cavo che alimentava, di fatto, l’impianto elettrico a servizio del serbatoio idrico. 

Non appena è stata fatta la scoperta, “Sicilia Acque” ha formalizzato una denuncia, contro ignoti, ai carabinieri. Il danno economico provocato all’azienda è di alcune migliaia di euro. Ma, naturalmente, al danno finanziario si aggiunge anche la “beffa” di eventuali disservizi dovuti, appunto, ai delinquenti che arraffano cavi di rame. Appena pochi giorni addietro un analogo furto era stato messo a segno nella periferia di Licata. 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Come pulire il box doccia

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il miele e le sue proprietà e benefici per la salute

I più letti della settimana

  • L'incidente di Caltabellotta si trasforma in tragedia: è morto il 22enne di Lucca Sicula

  • L'esplosione del mercato di Gela, c'è una vittima: si aggrava la posizione del commerciante di Grotte

  • Si ribalta il trattore e un uomo resta incastrato: il 60enne non è in pericolo di vita

  • Scontro fra auto in galleria nella statale 115: feriti i due conducenti

  • "Adesca ragazzina e tenta di avere un rapporto orale", la scatola nera dell'auto per smentire la vittima

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento