Cacciatori di "oro rosso" in azione: arraffati mille metri di cavo dal serbatoio idrico

Il danno economico provocato all’azienda è di alcune migliaia di euro, ma si aggiunge anche la “beffa” di eventuali disservizi

“Cacciatori” di “oro rosso” in azione in contrada Rocca Corvo ad Agrigento. Ad essere preso di mira, nelle ultime ore, è stato il serbatoio idrico gestito da “Sicilia Acque”. I malviventi - senza essere visti, né tantomeno sentiti – sono riusciti a tranciare e a portare via circa mille metri di cavo di rame. Cavo che alimentava, di fatto, l’impianto elettrico a servizio del serbatoio idrico. 

Non appena è stata fatta la scoperta, “Sicilia Acque” ha formalizzato una denuncia, contro ignoti, ai carabinieri. Il danno economico provocato all’azienda è di alcune migliaia di euro. Ma, naturalmente, al danno finanziario si aggiunge anche la “beffa” di eventuali disservizi dovuti, appunto, ai delinquenti che arraffano cavi di rame. Appena pochi giorni addietro un analogo furto era stato messo a segno nella periferia di Licata. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Licata

    Giro di droga a cavallo di tre province: in dodici rischiano il processo

  • Cronaca

    Accusato di quattro rapine e un assalto fallito, 25enne resta in carcere

  • Cronaca

    La "fabbrica" dei falsi invalidi, neppure un'udienza dopo un anno dal rinvio a giudizio

  • Cronaca

    "Ostracismo ai danni di un ingegnere", rinviati a giudizio ex dirigente Utc e funzionario

I più letti della settimana

  • Ancora sangue sulle strade: 53enne perde la vita in un incidente sulla statale 118

  • L'incidente mortale di Joppolo, il sindaco di Raffadali: "Sarà lutto cittadino"

  • "Loggia segreta capace di condizionare la politica", due agrigentini coinvolti: una arrestata e l'altro indagato

  • Abbandonava cartoni e copertoni d'auto in via Gioeni, sorpreso e bloccato dal sindaco

  • L'omicidio di Alessandria, la vittima ha fatto il nome dell'assassino prima di morire

  • Perde il controllo dell'auto e la Mercedes "vola" in spiaggia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento