"Mazzette per ottenere lavori da parte di Anas", arresti anche nell'Agrigentino

Si tratta dell'operazione "Buche d'oro", condotta stanotte dalla Guardia di Finanza in diverse province della Sicilia

(foto ARCHIVIO)

Nuovi sviluppi e nuovi arresti nel contesto dell'inchiesta “Buche d’oro“, condotta dalla Guardia di Finanza e incentrata su un presunto giro di mazzette versate a funzionari dell’Anas di Catania per il rifacimento di strade della Sicilia Orientale e centrale. Questa notte i militari del nucleo di polizia economico e finanziaria hanno eseguito nuovi arresti nei confronti di funzionari’Anas e di imprenditori delle province di Palermo, Caltanissetta e Agrigento con l'accus a vario titolo di corruzione in concorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

  • La statua di Camilleri diventa un "giallo": polemiche su donatori e progetto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento