Branco di cani randagi prende di mira un ovile, è strage di pecore

Quattro sono state sbranate. Ben 15 sono morte, invece, per soffocamento da schiacciamento. La polizia ha avviato le indagini

Quattro sono state sbranate. Ben 15 sono morte, invece, per soffocamento da schiacciamento. Diciannove pecore sono state trovate morte, dal proprietario: un pastore di Agrigento, dentro l’ovile di Poggio Muscello. E’ stato lanciato l’Sos al 113 e sul posto sono accorsi gli agenti della sezione “Volanti” e i colleghi della Scientifica.

Qualcosa, almeno in fase iniziale, non è sembrato essere chiaro, motivo per il quale è stato disposto che le carcasse degli animali vengano esaminate dai veterinari dell’Asp. L’ipotesi investigativa, ritenuta più probabile, è quella di un branco di cani randagi che abbia preso di mira l’ovile. Lo confermerebbe il fatto che 4 pecore sono state sbranate. Le altre, invece, cercando, verosimilmente, di scappare si sono accalcate tutte nella stessa direzione e dunque sarebbero morte soffocate a causa dello schiacciamento.

La polizia ha comunque avviato una indagine per cercare di mettere dei punti fermi sull’accaduto escludendo, in maniera netta e categorica, altre possibili ipotesi. 

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

  • Statale 115, maxi tamponamento: tre persone rimangono ferite

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento