Meno reati e attenzione alta, il questore Maurizio Auriemma: "Il bilancio è più che positivo"

Il consuntivo del 2018 è dalla parte dei cittadini. Diversi i dati confortanti, tra questi anche il drastico calo degli sbarchi

Impegno, sicurezza e prevenzione: il trend positivo premia la polizia di Stato. Questa mattina il questore di Agrigento, Maurizio Auriemma, ha snocciolato numeri e percentuali, per quella che è stato un anno più che proficuo. “Il bilancio – ha detto Auriemma  - è più che positivo. Abbiamo avuto 400 macchine in più, ovviamente con più pattugliamento. Il cittadino ha percepito più sicurezza. Abbiamo arrestato pericolosi criminali, siamo stati coinvolti nella difesa di famiglia e di minori. Vogliamo dare un messaggio di positività alla nostra città. Migranti? C’è stato un netto calo rispetto allo scorso anno. Questo ha comportato ad una intensa attività di presidio delle coste”.

Il questore ha aperto l’incontro illustrando l’indicatore dei delitti in genere. Dal 2016 al 2018 il calo è importante. Il trend va dai 12.851 al 10.266. “Abbiamo avuto una variazione intorno al – 6, 2 per cento”.

La tipologia dei delitti commessi nell’Agrigentino sono: Omicidi, furti, rapine, danneggiamenti, lesioni personali, truffe e frodi informatiche ed anche violenze sessuali. Il dato che è aumentato in maniera sostanziosa, è quello relativo alle truffe informatiche: 870 nel 2018. “La polizia di Stato si sta attivando con dei sofisticati strumenti tecnologici per riuscire a contrastare questo fenomeno”, dice Auriemma. Il dato confortante è quello relativo ai furti. Nel 2016 sono stati 4742, nel 2018 3600. In percentuale vuol dire un meno 3,2. “Oltre mille in meno rispetto a due anni fa, cento in meno rispetto allo scorso anno. E’ aumentata la percentuale del cittadino che invoca l’intervento dei poliziotti”.

Uno dei dati che potrebbe preoccupare è quello relativo alle rapine. Nel 2016 sono state in tutto 95, nel 2017 in tutto 65 e nel 2018 il bilancio è di 82 rapine. “Rispetto al 2016 è in calo, chiaramente è preoccupante perché abbiamo un aumento a livello provinciale”.  Ha fatto sapere il questore.

Danneggiamenti e incendi, nel 2016 sono stati in tutto 202. Nel 2017 sono stati in tutto 156 e quest’anno 140.

“Su questi numeri circa il 40 per cento sono danneggiamenti e incendi, accadono a Licata. Screzi, capricci e intemperanze varie, sono questi i motivi scatenanti. Su di altri – spiega nel corso dell’incontro, Maurizio Auriemma - ci stiamo attivando per capire quale fenomeno si nasconde dietro tutto questo”.

Altro dato confortante è quello relativo alle violenze sessuali. Sono 30 nel 2016, 24 nel 2017 e nel 2018 sono stati 15.

La Questura ha realizzato una georeferenziazione dei Reati. Il centro cittadino, il Villaggio Mosè e San Leone sono le zone più “colpite”. Stessa storia per Licata, dove ad influire in maniera negativa sono gli incendi ed i danneggiamenti.  Nel 2018 nell’Agrigentino sono state identificate 66331 soggetti, sono stati impiegati più di 8mila volanti.

I numeri

Sono stati effettuati 4058 interventi di soccorso pubblico.  Sono stati controllati 21217 soggetti ai domiciliari, sono stati effettuati 98 arresti, 5 fermi e sono state denunciate 393 persone. Il 113 è stato consultato 46167 volte. Rispetto al 2017 il trend segna più persone identificate e più volanti impiegate. “Abbiamo dato una risposta importante al territorio – ha detto Auriemma”.

Il consuntivo della Questura ha riguardato anche l’ufficio immigrazione. Tra il 2017 ed il 2018 sono aumentati i permessi di soggiorno rilasciati. Calo di sbarchi nell’Agrigentino. A Lampedusa nel 2017 sono sbarcate 8885 persone, nel 2017 sono sbarcate 3364. Il totale dei migranti sbarcati nel 2010 ha toccato quota 10995. Numeri diversi nel 2018, in tutto sono sbarcati 3840 soggetti. Diminuiscono anche i richiedenti asilo, 1002 nel 2018 e 56 nel 2018. La Questura ha tenuto diversi percorsi importanti, come quello relativo allo stop alla violenza sulle donne e l’uso ed abuso delle sostanze stupefacenti.

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • La ricetta dei panini di San Calò

  • Come organizzare la grigliata perfetta. Ecco cosa serve per una serata attorno alla brace

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • Si contendono la location: scoppia una maxi lite fra i "paninari" di San Leone

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento