Beccati 15 lanciatori di rifiuti, il sindaco: "Basta sporcare la nostra città"

L'Amministrazione comunale vorrebbe rivolgersi alla magistrature, gli incivili sono davvero troppi

FOTO ARCHIVIO

Sono quindici gli incivili che hanno abbandonato i rifiuti in ogni dove. E’ accaduto a Canicattì. A beccarli, secondo quanto fatto sapere dall’edizione odierna de La Sicilia, sarebbero state delle telecamere di video sorveglianza. Le registrazioni sono state acquisite dal comando della polizia municipale. Spetterà, dunque, agli agenti identificare gli incivili. Per loro, potrebbe anche scattare, una multa di 600 euro. L’Amministrazione è orientata a presentare una denuncia alla magistratura di Agrigento, dove si potrebbe ipotizzare ad un reato di inquinamento ambientale.

"Voglio annunciare - commenta il sindaco Ettore Di Ventura - che i controlli continueranno anche nel corso della notte sempre con forze di polizia municipale che faranno appostamenti con auto civili in maniera da beccare chi continua a sporcare la nostra città Canicattì. Abbiamo bisogno della collaborazione di tutti perché dobbiamo debellare questo brutto fenomeno. Mi dispiace dire che chi abbandona spazzatura è gente di Canicattì, spesso accusa cittadini di nazionalità Romena quali autori di questo scempio ma non è assolutamente così"-

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento