Sea Watch, appello dell’azione cattolica: "Ci rivolgiamo al premier Conte"

Si unisce al "grido" di aiuto anche il parroco dell'isola di Lampedusa, don Carmelo La Magra

La nave Sea Watch si trova in acque italiane. A bordo della Ong 42 migranti. La nave, dovrebbe approdare al porto dell’isola, nella serata di oggi. L’azione cattolica chiama a sostegno, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

La Ong nelle acque di Lampedusa

L'intento, si legge in una nota, è quello di "consentire sbarco immediato delle 42 persone a bordo della Sea Watch. Chiediamo alle istituzioni il coraggio di rinunciare a una inutile prova di forza, dimostrando un sussulto di umanità che renderebbe orgogliosi gli
italiani".

Ad unirsi all'appello è sacerdote dell'isola don Carmelo La Magra.  Il parroco, da diversi giorni, dorme ai piedi della chisa. Un gesto, condiviso da altri lampedusani, persone che chiedono lo sbarco immediato dei migranti della Sea Watch. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

  • "Sono caduta dalle scale": ferite non compatibili col racconto, avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento