Centro storico, i vecchi immobili diventano alberghi grazie al Comune

Gli interessati possono far pervenire l'istanza all'ufficio Tecnico dell'ente, redatta secondo il modello scaricabile presso il sito del Comune. La prossima tappa sarà quella di fare una gara per affidare ad un ente gestore la rete ricettiva

L'assessore Milko Cinà

Ci sarà tempo fino al prossimo 28 aprile perchè i proprietari di immobili in centro storico a Bivona manifestino interesse "al recupero degli edifici da destinare a strutture ricettive e alla successiva realizzazione di una rete di ospitalità diffusa" che darà finalmente vita all'"Albergo diffuso".

L’Amministrazione comunale bivonese ha, infatti, diramato l'avviso perchè gli interessati a candidarsi per prendere parte all'"esercizio ricettivo, situato in centro storico, con camere e servizi dislocati in edifici diversi, seppure vicini tra di loro, con una struttura unitaria nella gestione che si rivolge ad una domanda interessata a soggiornare a contatto con i residenti, usufruendo dei servizi alberghieri" possano far pervenire l'istanza all’ufficio tecnico dell'ente, redatta secondo il modello scaricabile presso il sito del Comune di Bivona.

"Rappresenta un’alternativa innovativa, nel campo del turismo. I centri storici dei piccoli borghi come il nostro - ha detto l'assessore Milko Cinà -, diventano protagonisti di una nuova realtà a sostegno di un originale modello di sviluppo turistico del territorio costruito su una diversa pratica di ospitalità. Un concetto vincente che permette di valorizzare il paesaggio, la cultura del luogo, l’arte, in un equilibrio tra conservazione e cambiamento per un futuro sostenibile. L’'albergo diffuso' riesce a proporre, più che un soggiorno, uno stile di vita. La prossima tappa sarà quella di fare una gara per affidare ad un ente gestore la rete ricettiva", ha concluso l'amministratore.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Marmista massacrato e ucciso nel suo laboratorio, il luogo del delitto al setaccio

  • Cronaca

    Abitazioni e negozi nel "mirino" dei ladri, tentati tre nuovi colpi

  • Canicatti

    Devastate dalle fiamme due auto, la polizia apre un'inchiesta

  • Cronaca

    "Abusivismo edilizio", firmata una nuova ingiunzione di demolizione

I più letti della settimana

  • Quaranta è un fiume in piena: "Messina Denaro? E' il capo di Cosa Nostra"

  • La Valle tra i palazzi della città, intervengono "Le Iene": Firetto pronto a denunciare

  • Il commissario Montalbano in "Amore", stasera le scene girate alla casa di Pirandello

  • Registra con il cellulare le donne che usavano il bagno di uno studio medico: denunciato

  • "Furti, rapine e ricettazione: scoperta un'associazione per delinquere": tre fermi

  • Quaranta apre nuovi squarci sulla latitanza di Messina: "Pullara gli cercava i covi"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento