Bilancio, "Dimauriani" contro Firetto: "La sua amministrazione ha fallito"

I consiglieri autonomisti a testa bassa contro il primo cittadino dopo il parere negativo dei revisori dei giorni scorsi sul previsionale 2018

“Il parere negativo espresso dai revisori dei conti sul Bilancio di previsione del Comune di Agrigento certifica, se ve ne fosse ancora bisogno, il totale fallimento dell’amministrazione Firetto”. 

Trascorso qualche giorno dalla diffusione da parte di Agrigentonotize.it dei dettagli del parere negativo fornito al bilancio previsionale 2018 dai revisori dei conti, la politica si "accorge" che c'è un problema. Ad alzare la voce per primi sono i consiglieri comunali autonomisti Giuseppe Picone, Gianluca Urso, Angelo Vaccarello e Marco Vullo. 

Bilancio realizzato "parzialmente" secondo legge, ecco il "no" dei revisori

“Un bilancio – sottolineano – che viene sonoramente bocciato in ogni sua parte dal Collegio dei revisori contabili. Nello specifico, vengono bocciate le aree relative al debito fuori bilancio, la razionalizzazione del piano delle opere pubbliche, la parte nella quale l’Amministrazione avrebbe dovuto effettuare un serio inventario dell’attivo dell’ente. Ed ancora, la mannaia dei Revisori si abbatte in direzione di effettuare una corretta stima dei fondi dei crediti di dubbia esigibilità e, in ultimo, riguardo al recupero della evasione tributaria, sulla quale il Collegio ha statuito che l’Ufficio Entrate Comunali non è stato organizzato in maniera efficiente. Una sonora bocciatura, dunque, non solo dal punto di vista tecnico - contabile, ma anche, e soprattutto, sul piano politico e amministrativo. Firetto, la sua Giunta e soprattutto i consiglieri più fidati prendano atto di quella che è una vera e propria sentenza e ne traggano le opportune conseguenze".

Bilancio 2018, è corsa contro il tempo per l'approvazione

I Dimauriani tirano direttamente in ballo poi il consigliere Pietro Vitellaro, il quale nei giorni scorsi, subito dopo la notizia della bocciatura del bilancio da parte dei revisori aveva ribadito l'impegno da parte sua e dei gruppi afferenti al sindaco di voler garantire comunque la stabilizzazione dei precari e, anche per questo, chiedeva l'impegno corale di tutta l'Aula. "Ci fa piacere che ogni anno l’amministrazione a targa Firetto si ricordi che esiste il Consiglio Comunale - scrivono - e ci chieda di votare l’atto politico amministrativo più importante. Ma allo stesso momento, è grave il messaggio che si intende far passare agli occhi dell’opinione pubblica, e cioè che chi non vota il Bilancio si assume la responsabilità del disastro dell’Ente e della mancata stabilizzazione dei precari. Crediamo che il consigliere Vitellaro debba rivolgere il suo sguardo altrove, non certo al gruppo Autonomisti che in Aula ha sempre recitato un ruolo di opposizione leale, trasparente e costruttivo. Rispediamo, inoltre, al mittente il giudizio poco lusinghiero, espresso non molto tempo fa, da Firetto che ha accusato il nostro gruppo di 'navigare in acque putride' e di andare 'alla ricerca di consenso tramite clic su Facebook o altri social'". Prove tecniche di futura campagna elettorale?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento