Auto contro la rotonda "Degli scrittori": identificato il conducente, migliora il ferito

E' al vaglio la posizione della persona che era alla guida dell'Alfa e che si è allontanata verosimilmente perché presa dal panico e per il timore di conseguenze

Un passato incidente contro la rotonda "Degli scrittori"

Il conducente dell’Alfa Romeo Giulietta – la macchina che, nella notte fra martedì e mercoledì, si è schiantata contro la rotonda San Pietro, meglio conosciuta come la rotonda "Degli Scrittori", - è stato identificato. La persona, subito dopo l’incidente stradale che non ha coinvolto altri mezzi, era scappata: verosimilmente perché presa dal panico e per il timore di conseguenze. Conseguenze giudiziarie che, adesso, sembra scontato che vi saranno. La sua posizione è, ufficialmente, al vaglio: rischia però una denuncia alla Procura della Repubblica di Agrigento.

L'incidente alla rotonda degli Scrittori: ferito portato a Palermo e conducente scomparso

Migliora intanto il quadro clinico di A. N., il trentenne di Canicattì che è rimasto gravemente ferito proprio nell’incidente lungo la strada statale 640, la Agrigento-Caltanissetta, all’altezza della rotonda “Degli scrittori”. I medici dell’ospedale di Palermo, dove si trova ricoverato da dopo il trasferimento dal “San Giovanni di Dio” di Agrigento, hanno sciolto la prognosi. Il giovane viaggiava sul sedile passeggero dell’Alfa Romeo Giulietta di colore grigio. Il conducente, appunto, dopo lo schianto contro il muretto della rotatoria  si è dato alla fuga. Ad occuparsi di facilitare i soccorsi prima e di ricostruire cosa effettivamente fosse accaduto, identificando chi era alla guida della macchina e che non è stato trovato sul posto, sono stati i carabinieri dell’aliquota Radiomobile della compagnia di Agrigento. Ad allontanarsi, dopo l’incidente, è stata una persona residente a Canicattì. Una persona la cui posizione è, appunto, adesso, al vaglio di investigatori e inquirenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, derubato un corriere: portati via pacchi e soldi

  • Il Giro d'Italia torna nell'Agrigentino, la "corsa rosa" fa tappa in Sicilia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento