Auto non assicurate, nonostante i controlli il fenomeno tiene testa

Nel 2015, le vetture multate - dalla polizia Stradale di Agrigento - sono state 997. Ben 620, invece, quelle del 2016. La sanzione è di 849 euro

Il vice questore aggiunto Andrea Morreale

Colpa della crisi economica? Colpa degli aumenti, divenuti insostenibili, delle Rc auto? E' probabile. Ma di certo c'è un fatto: anche se sembra calare la violazione di guidare senza assicurazione, il fenomeno continua a tenere testa. Nel 2015, le vetture "pizzicate" e multate - dalla polizia Stradale di Agrigento e dei vari distaccamenti provinciali, che sono coordinati dal vice questore aggiunto Andrea Morreale - per mancanza di assicurazione sono state 997. Ben 620, invece, quelle del 2016. La maggior parte delle contravvenzioni sono state elevate a Licata, Porto Empedocle e Palma di Montechiaro.

Non sembra voler indietreggiare, poi, non più di tanto, l'altro fenomeno: quello della guida senza patente. Senza, perché mai conseguita. Nel 2015 sono stati 213 gli automobilisti sanzionati perché non erano legittimati a guidare. Scesi a 181, invece, nel 2016. Guidare senza avere con se la patente fa scattare una multa da 41 euro. Mettersi al volante senza, invece, aver mai conseguito la patente è invece molto più "costoso": la sanzione amministrativa arriva, infatti, a ben 5 mila euro. Multa che scende a 3.500 euro se viene pagata entro cinque giorni. Se c'è invece la recidiva biennale, addirittura, scatta la denuncia penale alla Procura. La guida senza patente comporta inoltre il fermo amministrativo del veicolo per tre mesi. E' "guida senza patente" se, appunto, non è mai stata conseguita, se viene revocata o se non è stata più rinnovata per mancanza di requisiti.

Chi viene trovato senza assicurazione va incontro ad una sanzione di 849 euro. Una multa che se viene pagata entro 5 giorni, ottiene lo sconto del 30 per cento. Se, invece, il proprietario decide di rottamarla risparmia un quarto. Stesso "risparmio", se l'assicurazione viene rinnovata - e presentata alla polizia Stradale - dal sedicesimo al trentesimo giorno successivo. Scatta, però, comunque, il sequestro. Il mezzo può dunque essere affidato allo stesso proprietario se ha un luogo idoneo a custodirlo o affidato ad un custode abilitato, iscritto in un elenco prefettizio. Per dissequestrare la macchina sarà, poi, indispensabile pagare la multa e dimostrare d'aver fatto la polizza per almeno sei mesi. E se questo non accade, si passerà alla confisca. Se si circola, invece, con un veicolo sequestrato, la sanzione accessoria che viene elevata è di 2.006 euro e scatta, inoltre, la sospensione della patente da uno a tre mesi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Non si ferma all'Alt e fugge lungo la 115, bloccato 17enne: multe per 10 mila euro

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento