Natale 2014, gli auguri del prefetto Diomede: «Serve coesione per raggiungere risultati»

L'intervento del prefetto di Agrigento durante lo scambio di auguri con autorità e giornalisti. Ad allietare l'incontro è stata l'associazione filarmonica "Santa Cecilia" di Agrigento

«E' sempre più importante fare squadra ed essere tutti quanti uniti, così da poter raggiungere sempre maggiori risultati per questa bella provincia». Lo ha detto il prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, durante lo scambio di auguri con autorità e giornalisti, avvenuto ieri pomeriggio, nell’alloggio prefettizio di piazzale Aldo Moro. Ad allietare l’incontro è stata l’associazione filarmonica “Santa Cecilia” di Agrigento, che con il suo coro ha eseguito diversi famosi brani natalizi.

«E’ da quasi un anno che ho l’onore di servire questa provincia, - ha detto ancora il prefetto Diomede - ce l’ho messa tutta: questo non vuol dire sicuramente che è stato risolto tutto, sono state risolte piccole cose. Ma ciò su cui ho puntato francamente è stata la coesione tra tutti, perché attraverso la coesione siamo in grado, ognuno dando il suo, di raggiungere più alti ed importanti risultati. E in questo senso voglio ringraziare tutti quelli che mi collaborano in Prefettura, la magistratura, le forze dell’ordine e i sindaci della provincia». 

Allo scambio di auguri è intervenuta anche Mariella Lo Bello, vicepresidente della Regione Sicilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • La tempesta tiene in ostaggio la provincia, è allerta "arancione": ecco dove resteranno chiuse le scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento