Coronavirus, prorogata esenzione ticket e sospesa assistenza riabilitativa

Su disposizione dell'assessore regionale Ruggero Razza, stop anche alle visite domiciliari di specialistica ambulatoriale

(foto ARCHIVIO)

Esenzione ticket prorogata al 30 giugno. Così come stabilito lo scorso venerdì dall'assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza. Temporaneamente sospesa - sempre perché lo ha disposto la Regione - l'assistenza riabilitativa, l’erogazione delle prestazioni domiciliari, semiresidenziali e ambulatoriali. 

Coronavirus, via proroga al 30 giugno per esenzione ticket

Esenzione ticket 

Per evitare l’assembramento di cittadini negli uffici, gli attestati di esenzione per reddito per condizione economica relativi alle categorie E01, E02, E03 ed E04, rilasciati a seguito di autocertificazione e validi fino al 31 marzo, sono prorogati fino al 30 giugno, limitatamente agli assistiti per i quali permangono le condizioni di status e reddito certificate - hanno reso noto dall'Asp di Agrigento - . L’assistito, qualora si siano modificate le condizioni reddituali o di stato civile comportanti la perdita del diritto, ha l’obbligo di non avvalersi dell’esenzione al fine di non incorrere in sanzioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Assistenza sospesa 

Sempre per contrastare il contagio da Covid-19, l’assessorato regionale ha disposto che l’assistenza riabilitativa (ex art.26 L. 833/78), l’erogazione delle prestazioni domiciliari, semiresidenziali e ambulatoriali venga temporaneamente sospesa. Sospese anche le visite domiciliari nell’ambito della specialistica ambulatoriale, salvo prestazioni ritenute indifferibili, concordate con lo specialista e previa valutazione del rischio di contagio Covid-19 presso il nucleo familiare dell’assistito - spiegano dall'Asp - . Per ciò che riguarda l’assistenza domiciliare integrata (ADI) viene data facoltà ai servizi competenti dell'azienda sanitaria provinciale se necessario, di rivalutare e rimodulare gli interventi previsti nei piani assistenziali individuali, limitandone l’erogazione a quelli ritenuti improcrastinabili. Sospese infine anche le prestazioni ambulatoriali di fisiokinesiterapia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento