Viale dei Pini torna percorribile: presto restyling e pista ciclabile

L'intervento è frutto della convenzione che impone al gestore idrico di ripristinare i luoghi oggetto di lavori di scavo. Il sindaco Firetto: "Non è la soluzione definitiva"

Viale dei Pini

Viale dei Pini è asfaltato e nuovamente percorribile in sicurezza. L'intervento, che dovrebbe essere ultimato in giornata, è sicuramente momentaneo, con una "scadenza preannunciata", considerato che non è venuta meno la prima causa del deterioramento dell'asse viario, ossia le radici dei pini che "incorniciano" la strada sanleonina. Ma almeno i mezzi motorizzati ed i ciclisti non dovranno, finchè dura, affrontare le "vere prove di enduro" cui sono stati finora sottoposti.

L'intervento è frutto della convenzione che impone al gestore idrico di ripristinare i luoghi oggetto di lavori di scavo: cosa che in questi giorni avviene nell'ambito di una serie di sistemazioni di perdite idriche e di allacci alla rete. E pur essendo migliorativo non è, come anticipato, definitivo. Preclude, però, come dichiarato dal sindaco Lillo Firetto, alla realizzazione del progetto che, reperita la necessaria copertura finanziaria, prevede anche un "ripensamento della sede stradale" e la creazione di una pista ciclabile non "sopraelevata".

"Si migliora incredibilmente la situazione, ma non illudiamoci - ha sottolineato il sindaco - , è evidente che non è la soluzione definitiva, che invece passa inevitabilmente dalla questione dei pini le cui radici continuano ad affiorare con un'azione che rimuoverà inevitabilmente l'asfalto. La soluzione radicale, che dovrà essere praticata e per cui stiamo sentendo l'Università di Palermo, oltre che diversi specialisti del settore agronomico, è rappresentata dalla sostituzione dei pini con altre essenze arboree".

Rispetto all'assetto definitivo dell'importante arteria del quartiere balneare, diversi sono ancora i passaggi da attuare: terminare le consultazioni per definire la "questione pini", avviare un confronto con la Soprintendenza per sistemare la strada e collocare la pista ciclabile e, ultimo ma non ultimo, determinare da quale canale attingere la liquidità necessaria tra mutuo o un eventuale quanto provvidenziale nuovo bando.

"I soldi li troveremo in un modo o nell'altro - ha concluso Firetto - e non potrebbe essere altrimenti: qui c'è in ballo la sicurezza e per un problema simile va trovata la soluzione. Non è che possiamo dire che si può fare come non fare: non c'è alternativa".

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • Specchio, specchio delle mie brame

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Incidente tra auto e scooter, ferito grave il motociclista: trasferito in elisoccorso

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento