L'Ars cancella la legge speciale, persi 750 mila euro per il centro storico

Il sindaco Lillo Firetto: "Si trattava di un provvedimento serio per lo sviluppo e la sicurezza del territorio"

Una veduta di via Cannameli, nel centro storico di Agrigento

Il centro storico di Agrigento perde, di nuovo, la sua possibilità. E la perde perché sono sfumati 750 mila euro. L'Ars, oggi, ha, infatti, cancellato dalla Finanziaria i fondi previsti nella legge speciale per il rifinanziamento dei centri storici di Agrigento e di Ortigia. 

LEGGI ANCHE: Forza Italia: "Traditi gli interessi della comunità"

In commissione Bilancio era stato già approvato il rifinanziamento della legge speciale. Ma il movimento Cinque Stelle ha chiesto ed ottenuto il voto segreto. Ed a seguito dello scrutinio, Agrigento - ed anche Ortigia - hanno perso. Clamorosamente.

LEGGI ANCHE: Cimino attacca il movimento Cinque Stelle: "E' da irresponsabili"  

"Si trattava di un provvedimento serio per lo sviluppo e la sicurezza del territorio - ha commentato il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto - . Lo scorso anno, con questa legge, avevamo potuto avere 500 mila euro per i prospetti del centro storico. Adesso, invece, trattandosi di un emendamento soppressivo, abbiamo perso clamorosamente questa opportunità per il centro storico. Peccato avrebbe dato continuità e rimpolpato risorse per il centro storico. Tuttavia - conclude Firetto - abbiamo altre risorse previste per il progetto 'Girgenti' che è sullo stesso tema".  

LEGGI ANCHE: Confcommercio: "Persa un'occasione" 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • L'omicidio di Furci Siculo, l'assassino di Lorena ai carabinieri: "Non so perché l'ho fatto"

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento