"Dipendenti costretti ad un salario più basso rispetto alla busta paga dietro la minaccia di licenziamenti"

Il procuratore Luigi Patronaggio: "Le persone offese del reato hanno offerto riscontri documentali e audio alle loro dichiarazioni accusatorie nei confronti degli indagati"

Il procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio

"L’indagine condotta dalla Squadra Mobile di Agrigento, coordinata dal procuratore capo Luigi Patronaggio e dal sostituto Carlo Cinque, ha per oggetto una duplice estorsione perpetrata dagli indagati ai danni di due dipendenti costretti, dietro la minaccia del licenziamento, ad accettare un salario inferiore a quello risultante nelle buste paga". Lo rende noto il procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio, in merito all'ordinanza di arresti domiciliari - firmata dal Gip Stefano Zammuto - a carico di Fabrizio La Gaipa, 42 anni, imprenditore agrigentino del settore turistico-alberghiero e in merito all'ordinanza di divieto di dimora nei confronti del fratello: Salvatore La Gaipa di 46 anni. 

"Estorsione a due dipendenti", arresti domiciliari per Fabrizio La Gaipa 

"I dipendenti, persone offese del reato, hanno offerto riscontri documentali ed audio alle loro dichiarazioni accusatorie nei confronti degli indagati - ha spiegato il procuratore capo Luigi Patronaggio - . Il fenomeno delle 'false buste paga' è particolarmente diffuso nell’Agrigentino ed è oggetto di particolare attenzione investigativa da parte dell’Ispettorato del lavoro oltre che delle forze di polizia. Nei prossimi giorni ci sarà l’interrogatorio di garanzia da parte del Gip Stefano Zammuto".

Da giornalista a primo dei non eletti per il movimento Cinque Stelle, ecco chi è Fabrizio La Gaipa 
 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento