Agrigento, non accetta la separazione e violenta l'ex convivente: arrestato

Y.A., 25 anni, cittadino eritreo residente ad Agrigento, è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Argigento in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Agrigento

Una volante della polizia (foto archivio)

I poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento hanno arrestato ieri pomeriggio un cittadino eritreo Y.A., 25 anni, residente ad Agrigento, destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Agrigento. Il giovane è accusato di sostituzione di persona, atti persecutori e violenza sessuale ai danni dell'ex convivente.

Secondo quanto scoperto dagli agenti diretti da Giovanni Minardi, Y.A. non avrebbe accettato la fine della relazione con la donna, iniziando a minacciarla e a molestarla più volte, costringendo la vittima a subire reiterati abusi sessuali. Le indagini hanno consentito, inoltre, di accertare che il cittadino eritreo, utilizzando false generalità, aveva creato un falso profilo sui social network al fine di entrare in contatto con la donna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato condotto nella casa circondariale di Agrigento, in contrada Petrusa, a disposizione dell'Autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento