Nasconde pistola "clandestina" sotto il materasso, arrestato 46enne

A scovare l'arma sono stati i carabinieri, si tratta di una una rivoltella calibro 7,65 ed alcune munizioni. Per il licatese sono scattate le manette

I carabinieri di Licata

E' stato un pomeriggio di ricerche, per i carabinieri della sezione operativa di Licata. I militari dell'Arma, insospettivi da un pregiudicato 46enne, hanno deciso di pedinarlo. I carabinieri hanno deciso di seguire l'uomo fin dentro la propria abitazione, per poi decidere di perquisire ogni angolo di casa. 

I carabinieri hanno trovato, ben nascosta sotto al materasso della camera da letto, una rivoltella calibro 7,65 ed alcune munizioni. L’arma, una pistola a tamburo risultata senza matricola, è stata sequestrata insieme alle munizioni. Perl’uomo sono scattate le manette: è stato infatti tratto in arresto per il reato di detenzione di arma clandestina, ed ora permane presso la propria abitazione a disposizione dell’autorità giudiziaria. A finire in manette, dunque, è stato un 46enne di Licata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

  • Nuovo focolaio da Coronavirus? Firetto sbotta: "Agrigento è Covid free da almeno 2 mesi"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento