Aria che passa dai contatori, Campione a processo per tentata truffa

Chiesta la costituzione di parte civile di una casalinga di Ravanusa che si è vista recapitare bollette salatissime

(foto ARCHIVIO)

Marco Campione, ex presidente di Girgenti Acque è a giudizio per tentata truffa aggravata per la fatturazione di consumi che avrebbero tenuto conto anche del passaggio di aria nei contatori. A riportare la notizia è il quotidiano La Sicilia. Il processo si celebra davanti ai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento. Il giudice monocratico, Vincenzo Ricotta, aveva annullato l’ordinanza di apertura del dibattimento, rimettendo in termini la persona offesa per la costituzione di parte civile, cioè una casalinga di Ravanusa, difesa dall’avvocato Lillo Massimiliano Musso. Campione si è opposto alla costituzione di parte civile e il giudice Ricotta si è riservato di sciogliere la questione all’udienza del 12 aprile prossimo, quando verranno sentiti i primi testimoni.

La vicenda parte dall’accertamento della polizia ciudiziaria incaricata dalla Procura della Repubblica di Agrigento che ha verificato il passaggio di aria ritenuto oltre norma dal contatore idrico della donna che avrebbe portato a bollette da migliaia di euro e un successivo distacco dell’utenza per morosità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

  • "Sono caduta dalle scale": ferite non compatibili col racconto, avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento