La frana nel centro di Aragona, tutto pronto per i lavori di consolidamento

Per gli interventi lungo l'asse viario di via Ospedaletto Bontà e via Giacco Calleia verranno spesi complessivamente circa 700 mila euro

Una veduta di via Giacco Calleja ad Aragona (foto Google)

Il consolidamento si farà. E riguarderà l'area abitata, che sta franando, dalla via Ospedaletto Bontà alla via Giacco Calleja. Ad annunciarlo è il sindaco di Aragona Salvatore Parello. 

"Già lo scorso 13 febbraio, si era tenuta a Palermo, all’ufficio del commissario straordinario delegato per l’attuazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, una conferenza di servizi per l’acquisizione dei pareri necessari per l’urgente consolidamento - ha spiegato il sindaco Salvatore Parello.

"Adesso, è arrivato il verbale con tutti i pareri positivi. E l’ufficio tecnico comunale procederà alla verifica e validazione del progetto tecnico ed in brevissimo tempo inizieranno i lavori per un importo stimato di 700.000 euro - entra nel dettaglio, il sindaco di Aragona - consistenti nella realizzazione di una palificazione lungo l’asse viario di via Ospedaletto Bontà e via Giacco Calleja, oltre al rifacimento integrale delle due condotte per la regimentazione delle acque piovane e delle acque nere lungo la scalinata di via Spinuzza, che sarà totalmente riqualificata ma che comunque conserverà il suo caratteristico aspetto architettonico".

"Finalmente siamo giunti al capolinea - conclude il sindaco - i lavori di consolidamento e ripristino verranno eseguiti, come assicurato dall’ufficio del commissario delegato della Regione Sicilia, prima della stagione estiva. Mi ritengo abbastanza soddisfatto per questo passo importante in quanto i lavori rientrano fra gli interventi che, grazie alla nostra costanza e caparbietà, stanno per realizzarsi".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento