I raid vandalici avevano creato devastazione, campetti comunali "salvati" dalle famiglie

Il sindaco: "E' stato un grande risultato, questo è il segno che quando gli abitanti e il Comune collaborano si possono ottenere grandi risultati"

Il primo giorno di calcetto per i bambini

Porte di nuovo aperte in uno dei due campetti di contrada Fontes Episcopi ad Aragona. Alcune famiglie, d'accordo con una scuola calcio, hanno infatti deciso di raccogliere i soldi per ristrutturare dopo gli atti di vandalismo perpetrati negli anni, il campetto di proprietà del Comune, al fine di far allenare i propri figli e permettere loro di coltivare la propria passione per il calcio. "E' stato un grande risultato - ha detto il sindaco di Aragona Giuseppe Pendolino, presente al primo gioro di allenamento - questo è il segno che quando le famiglie e il Comune collaborano si possono ottenere grandi risultati".

Ai primi calci dei bambini presente anche il vicensindaco e assessore con delega allo Sport, Gianni Graceffa che spiega il futuro della struttura: "In questi giorni abbiamo deciso di chiudere a chiave il campetto appena ristrutturato per evitare che qualcuno compia ancora atti vandalici, la nostra intenzione è di non lasciarlo comunque incustodito ma affidarlo a un'associazione o comunque a qualcuno che può prendersene cura".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il risultato è comunque un grande traguardo: dopo anni di rifacimenti e successive vandalizzazioni, oggi uno dei due campetti presenti può vantare un nuovo campo in erba sintetica, delle nuove porte e una nuova recinzione. Da oggi quindi i ragazzi, allenati da Luigi Di Benedetto, Raimondo Calleja e Maurizio Macca, hanno cominciato a giocare e ad allenarsi, divertendosi nella struttura messa a nuovo dai propri genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento