Strada degli scrittori, Pagano: "Ingiustificabile silenzio del governo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Non usa giri di parole il deputato nazionale, Alessandro Pagano e alza toni. La questione, manco a dirlo, è l’ennesimo silenzio da parte del governo sull’interrogazione sollevata, ormai cinque mesi fa, riguardante la problematica dei rifiuti speciali prodotti durante l’ammodernamento dell’ex strada statale 640,  Agrigento-Caltanissetta, e quella relativa alla costruzione della seconda canna e dei problemi legati alla costruzione della stessa.

A dirla tutta, sarebbe già la seconda interrogazione scritta della quale non si è avuta risposta. “Un comportamento questo, non più giustificabile” ha proseguito l’onorevole Pagano. “L'atipicità del caso in esame deve indurmi a pensare che l’operato del governo non si esprima in merito perché bloccato da pressioni di tipo lobbistiche? Se cosi fosse sarebbe gravissimo cedere a questo tipo di pressioni.” Ancora il deputato nazionale. “Ritengo sia arrivato il momento in cui il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, al netto delle difficoltà attuali, dia una risposta in tempi rapidi. La gente non ha più voglia di aspettare”, ha poi concluso Pagano.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento