"Gettò acido sul volto di un commesso del supermercato", condannata anziana

Maria Castellano, di 79 anni, ha patteggiato la pena di 2 anni e 10 mesi di reclusione: il movente non fu mai chiarito

Ha patteggiato la pena di 2 anni e 10 mesi di reclusione Maria Castellano, di 79 anni, di Alessandria della Rocca, accusata di avere gettato acido contro il commesso di un supermercato del centro Agrigentino. Lo scrive oggi il Giornale di Sicilia.

L'udienza si è tenuta ieri mattina dinanzi al giudice del Tribunale di Sciacca Alberto Davico. Il sostituto procuratore della Repubblica di Sciacca, Christian Del Turco, aveva chiesto il giudizio immediato nei confronti di Maria Castellano e poi la difesa ha avanzato la richiesta di rito alternativo per i fatti avvenuti in un supermercato di piazza Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, nel centro Agrigentino.

La settantanovenne si trova ai domiciliari. Le ragioni per le quali ha agito non sono state chiarite. Maria Castellano sarebbe stata vista da testimoni gettare quell'acido contro il commesso del supermercato. L'anziana lo avrebbe acquistato presso un negozio di materiale per l'agricoltura. L'acido ha raggiunto il commesso, un quarantanovenne del luogo, in quasi il 40% del corpo.

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • La ricetta dei panini di San Calò

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • I documenti obbligatori da tenere in auto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento