Un "ponte" tra le religioni: "L'Albero della Pace" arriva a Comitini

La nuova installazione dell’artista-architetto Emmanuele Lo Giudice sarà ospitata dal Comune a Palazzo Bellacera

L'Albero della Pace

Arriva a Comitini "L'Albero della Pace", nuova installazione dell’artista-architetto Emmanuele Lo Giudice. Da oggi alle 19, l’opera sarà ospitata dal Comune a Palazzo Bellacera.

Per l'occasione, sarà presente, oltre all’artista, al responsabile dell’organizzazione dell’evento, Alberto Crampanzano, anche il sindaco di Comitini Nino Contino.

L'opera è stata presentata per la prima volta a Palermo il 21 novembre 2016 in piazza Pretoria, in occasione della Marcia della Pace, alla presenza dell’arcivescovo Corrado Lorefice, del vice sindaco Emilio Arcuri e di tutti i massimi rappresentati delle varie confessioni religiose del territorio palermitano. L’installazione ha iniziato il suo tour nel novembre del 2016: prima tappa del suo viaggio itinerante è stato il sagrato della Cattedrale di Palermo, successivamente è stato ospitato dalla Chiesa Anglicana e dalla Chiesa Valdese di Palermo.

L’installazione è concepita come un’opera in continua trasformazione e collettiva, capace di modificarsi nel tempo, crescendo e alterando la sua forma in un processo continuo, arricchendone periodicamente la sua materia.

L’autore Emmanuele Lo Giudice, in collaborazione con l’artista Alberto Crampanzano, invita la comunità e tutti coloro che abbiano voglia di contribuire a questa “crescita”, a recarsi oggi dalle 15 presso Palazzo Bellacera con una matassa di filo di ferro da 2 millimetri per costruire e sostenere insieme questo messaggio.

L’opera è patrocinata dal comune di Comitini, dall’Ordine degli Architetti di Palermo, dal Museo Riso e dalla Fondazione Orestiadi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento