La Alan Kurdi vira verso Malta, a bordo un bimbo con una ferita d'arma da fuoco

Il piccolo, di appena tre anni, si trova a bordo della nave della Ong battente bandiere tedesca

Il piccolo ferito

La Alan Kurdi vira verso Malta. La nave che fino a ieri sembrava pronta ad approdare a Lampedusa ha invece cambiato rotta verso l'isola dei Cavalieri. L’urgenza, infatti, è quella di curare Djokovic, bambino che sulla spalla ha una ferita di 10 centimetri causata da un’arma da fuoco. Il piccolo, di appena tre anni, si trova a bordo della nave ormai da giorni e l'organizzazione non governativa non vuole rischiare un nuovo lungo stallo dovuto al divieto di approdo imposto dal Viminale.

"Non riporteremo i migranti in Libia", la nave Alan Kurdi punta su Lampedusa

“Queste sono le persone da cui l’Italia deve essere protetta". Dice su Twitter Golan Isler, uno dei portavoce della nave battente bandiera tedesca. Isler ha anche menzionato il ministro, Matteo Salvini. "Speriamo  - dice - di trovare un porto sicuro che definitivamente non è in Libia. La gente soccorsa ci ha detto che piuttosto che tornare in Libia preferirebbe affogare in mare. Non lasceremo che ciò accada".

Fino a ieri, la ong tedesca, puntava Lampedusa. Oggi, per via di questa emergenza, approderà a Malta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

  • Mette in vendita i mobili e le rubano 1.050 euro dal bancomat: ecco la nuova truffa

  • "Sesso orale con due allievi minorenni", istruttore di tennis riprova a patteggiare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento