Akragas, Silvio Alessi "salva" ancora: pagati gli stipendi

In supporto dell'imprenditore agrigentino, anche Massimo Lupo. La società ha evitato una nuova stangata della Covisoc

Silvio Alessi

I giocatori dell’Akragas tirano un sospiro di sollievo. La Società ha pagato gli stipendi, la scadenza era non oltre lunedì 18 dicembre. A farsi carico dei pagamenti ai tesserati il patron Silvio Alessi.

 Il presidente contestato dalla tifoseria biancazzurra, ha chiamato in aiuto l’imprenditore Massimo Lupo, da lì entrambi hanno proceduto nel pagamento degli stupendi.

Alessi, rimasto da solo alla guida della Società, ha voluto fare un ulteriore esborso. La stagione prosegue, sventata l’ipotesi di una nuova penalizzazione. La somma totale che serviva all’Akragas per “salvare” la stangata Covisoc era di circa 160mila euro, soldi che la proprietà ha trovato in extremis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento