Akragas, Silvio Alessi "salva" ancora: pagati gli stipendi

In supporto dell'imprenditore agrigentino, anche Massimo Lupo. La società ha evitato una nuova stangata della Covisoc

Silvio Alessi

I giocatori dell’Akragas tirano un sospiro di sollievo. La Società ha pagato gli stipendi, la scadenza era non oltre lunedì 18 dicembre. A farsi carico dei pagamenti ai tesserati il patron Silvio Alessi.

 Il presidente contestato dalla tifoseria biancazzurra, ha chiamato in aiuto l’imprenditore Massimo Lupo, da lì entrambi hanno proceduto nel pagamento degli stupendi.

Alessi, rimasto da solo alla guida della Società, ha voluto fare un ulteriore esborso. La stagione prosegue, sventata l’ipotesi di una nuova penalizzazione. La somma totale che serviva all’Akragas per “salvare” la stangata Covisoc era di circa 160mila euro, soldi che la proprietà ha trovato in extremis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • La "fabbrica" dei falsi invalidi, ispettore della Digos: "Non c'era una sola banda ma erano due"

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento