Akragas, Alessi: "Giavarini e Tirri si ritrovino, serie D? Non ci sarò"

Il presidente torna a parlare. Nodi societari, illuminazioni e contratto di mister Di Napoli. L'imprenditore agrigentino è stato al centro della conferenza stampa di oggi

Pasquale Pane, Silvio Alessi e Lello Di Napoli
 

Il ritorno di Marcello Giavarini, potrebbe coincidere con l’addio di Peppino Tirri. L’ad ha presentato le dimissioni, a dare l’ok definitivo nel consiglio di amministrazione proprio Giavarini. “Un caso? Questo rapporto andrebbe ricucito. Tirri – dice Alessi – ha fatto grandi cose. Pe noi, per la squadra e per lo staff è stato fondamentale. Il suo apporto ha fatto sì che l’Akragas avesse una squadra importante. E’ una situazione che dobbiamo valutare bene nei prossimi giorni. Secondo me, anche Giavarini pensa che Tirri è fondamentale. Ripeto, dobbiamo rivedere questa questione. Togliamo tutto quello di più che si è detto, la squadra l’ha fatta Peppino Tirri, per altro avendo un budget misero. Il Foggia ha speso 5mln di euro, solo per la squadra. Noi, abbiamo speso un decimo di quello che hanno speso gli altri. Stipendio Tirri? Non è galattico. Chiederò a Giavarini di fare un passo indietro. Magari, si potrà valutare il ruolo, ma lui per noi è fondamentale”.

Argomento spinoso per l’Akragas è l’impianto di illuminazione, Alessi è chiaro. “Fino a qualche settimana sapevamo poco del nostro futuro, adesso è tutto un può più chiaro. Illuminazione? Ha tutti i permessi e autorizzazioni ok. La Lega, non farà problemi. Sono convinto che ci salveremo. Se così non fosse, chiederemo una eventuale deroga. Tutto questo passa anche dalla sensibilità degli enti preposti. L’Akragas in serie D? A me non interessa. Io voglio andare avanti e mai indietro. Spero che questa società si salvi sul campo, sono certo che sarà così”. Silvio Alessi è contento dell’operato della sua Akragas. Il presidente elogia Lello Di Napoli: “Smentisco i gufi, questo mi fa enorme piacere. Noi – dice Alessi – abbiamo una squadra di giovani. Il pensiero di molti era quello dei sette gol incassati a partita, non è stato così. Noi, abbiamo uno dei migliori allenatori della LegaPro. Sono fiero di lui e di quello che ha fatto. Tutta l’Italia parla di noi. Molte società quando andiamo in Lega, usano noi come modello. L’Akragas è il modello da seguire per quanto riguarda il calcio del futuro. Rinnovare il contratto a Di Napoli? Abbiamo già parlato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • La "fabbrica" dei falsi invalidi, ispettore della Digos: "Non c'era una sola banda ma erano due"

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento