Akragas al capolinea, Alessi: "Mi dimetto, a Pagani il mio ultimo atto"

Quando il patron ha annunciato le dimissioni, fuori dallo stadio "Esseneto" sono partiti i fuochi d'artificio

Silvio Alessi

"Vado via dall’Akragas, mi dimetto".  Silvio Alessi non è più il presidente del club biancazzurro. Il patron si è dimesso quest’oggi in sede di conferenza stampa. Alessi, appena ha annunciato le sue dimissioni da fuori lo stadio “Esseneto” sono partiti dei fuochi d’artificio. Probabilmente ad opera di una minoranza di tifosi biancazzurri. Un gesto forte e abbastanza chiaro. “Ho fatto una promessa alla squadra – ha detto il patron – domenica pagherò io le spese di Pagani, poi non intendo fare altro. Gli iraniani? Hanno prospettato circa un mese di tempo, ma adesso non abbiamo più tempo. Non riesco a sostenere più determinati costi”. Alessi ha fatto sapere di avere parlato con la squadra. “

Sono stato onesto, ho detto loro tutto quello che stava succedendo. Molti mi hanno detto di non mollare, altri hanno preferito andare. Ho avuto anche un colloquio abbastanza forte con la tifoseria, mi accusano di portare via dei soldi ma non è così. Ho mille testimoni che possono darmi ragione. Ho anche fatto una proposta, dicendo loro di volere magari mantenere la squadra, riducendo ancora di più il budget, ma la risposta è stata chiara: no”. Ad ascoltare Silvio Alessi, anche il direttore dell’area tecnica Ernesto Russello, l’imprenditore Trupia e mister Di Napoli.

Via i big, l'Akragas è al capolinea

“Sono rimasto da solo – ha detto Alessi – sindaco? Non ha la bacchetta magica. Sembra che l’Akragas sia ‘appestata’ non interessa a nessuno”. Alessi lascia, dentro i suoi occhi anche commozione: “E’ una fine ingloriosa, per la mia Akragas non sognavo questo”.

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • L'esplosione del mercato di Gela, c'è una vittima: si aggrava la posizione del commerciante di Grotte

  • Camilleri lotta fra la vita e la morte, Racalmuto lo ha già dimenticato

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • Camilleri resta in Rianimazione, il retroscena: 20 giorni fa si era rotto il femore cadendo in casa

  • Uccise il giudice Livatino, Pace torna a Palma con un permesso speciale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento