"Violenza sessuale e false attestazioni sull'identità": arrestato un 43enne

I poliziotti della Squadra Mobile hanno eseguito un ordine di carcerazione. Bloccato anche un tunisino che è rientrato, dopo che era già stato destinatario di espulsione, a Lampedusa

(foto ARCHIVIO)

Violenza sessuale e falsa attestazione a pubblico ufficiale sull'identità personale. I poliziotti della Squadra Mobile hanno, nelle ultime ore, eseguito un ordine di carcerazione a carico di M. A., marocchino di 43 anni. L'uomo, dopo le formalità di rito, è stato portato alla casa circondariale "Di Lorenzo". 

Arresto, ma per un motivo diverso, anche un tunisino che è tornato illegalmente, attraverso la frontiera marittima di Lampedusa, sulla più grande delle isole Pelagie. I poliziotti della Squadra Mobile hanno arrestato S. M., tunisino di 26 anni, già destinatario di decreto di espulsione emesso dal prefetto di Agrigento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • Grigliata notturna fra amici e assembramenti: 10 sanzioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento