Testata ad un 50enne che si accascia sul selciato: avviate le indagini

Il ferito è stato portato al pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni di Dio dove i medici gli hanno diagnosticato un trauma cranico-frontale

Una veduta dell'ospedale "San Giovanni di Dio"

Aggredito in via Atenea. Un cinquantenne di Agrigento è finito – trasportato con un’autoambulanza del 118 – al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”. Ha riportato un trauma cranico-frontale. Non è, per sua fortuna, in pericolo di vita. Dell’aggressione si stanno occupando i carabinieri della nucleo Radiomobile della compagnia della città dei Templi. Proprio i militari dell’Arma stanno, adesso, stanno cercando di identificare l'aggressore.

Secondo le testimonianze di alcuni passanti, un uomo si sarebbe, all’improvviso, avvicinato al cinquantenne e dopo averlo apostrofato in malo modo lo ha colpito con una testata. Il cinquantenne, stordito, è stramazzato sul selciato. A dare l’allarme, chiamando il numero unico di emergenza, sono stati proprio alcuni passanti. Sul posto, si è precipitata l’ambulanza del 118 e i carabinieri del Radiomobile. I sanitari hanno soccorso e trasferito al presidio ospedaliero di contrada Consolida il cinquantenne. I carabinieri si sono, invece, subito occupati – stando a quanto trapela dal fitto riserbo – delle indagini per provare ad identificare l’aggressore. Appare scontato – per le modalità dell’aggressione - che possa essersi trattato di un fatto personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • Scompare un pastore, scattano perlustrazioni e ricerche: ritrovato morto il 61enne

  • Traffico di cocaina dalla Calabria all'Agrigentino: tredici condanne

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento