San Leone trasformato in una bolgia, Firetto: "E' allo studio un nuovo piano di viabilità"

Il sindaco: "Stiamo pensando alle manifestazioni estive nella rinata piazza Giglia e poi ci sarà anche la zona Street food, nel piazzale dell’elisoccorso che è oggetto di un progetto di riqualificazione"

Macchine posteggiate sui marciapiedi, centinaia di bottiglie di birra abbandonate in ogni dove e il tratto del viale Delle Dune – da piazzale Giglia fino alla villa Pertini – intransitabile per ore, a meno che non s’accettava di restare intrappolati nel traffico per tanto tempo. San Leone, al primo vero banco di prova: quello del primo maggio, si è dimostrato impreparato. Di fatto, se fino al 2013 e 2014 il rione balneare a malapena riusciva a sopravvivere, è da un paio d’anni che San Leone è tornata ad essere meta privilegiata per trascorrere delle ore di relax. Un pienone che il rione però difficilmente riesce a sopportare. Inevitabili le lagnanze di quanti – automobilisti e pedoni – si sono ritrovati nella bolgia.

Confcommercio: "San Leone è fuori controllo"

“No al politiche di raffreddamento dei flussi turistici e di visitatori sul rione di San Leone – ha detto, ieri, il sindaco di Agrigento Lillo Firetto - . Stiamo anzi pensando alle manifestazioni estive nella rinata piazza Giglia e poi ci sarà anche la zona Street food, nel piazzale dell’elisoccorso che è oggetto di un progetto di riqualificazione. Stiamo studiando un piano di viabilità per rendere il traffico scorrevole – è entrato nel dettaglio il sindaco Firetto - . E’ in corso l’attività di scerba mento, mentre per la disinfestazione abbiamo già distribuito il relativo calendario. La derattizzazione è stata, invece, fatta lo scorso 15 aprile. La pulizia dell’arenile, anche se richiesta fortemente nelle ultime giornate, inizierà, come da contratto il prossimo primo giugno. Capiamo le richieste dei concittadini, ma non possiamo economicamente permetterci un anticipo rispetto all’avvio previsto nel contratto che è appunto il primo giugno”. Lo scorso anno, a proposito di cambiamenti di viabilità, l’amministrazione Firetto decise per la chiusura del viale Falcone-Borsellino, viale che divenne appunto isola pedonale. Firetto non si sbilancia e, ieri, ripeteva che “è in corso di studio il nuovo piano di viabilità”.

Nessuno esclude però – anzi sembrerebbe fortemente probabile – che il viale Falcone-Borsellino, anche per quest’estate, potrebbe tornare ad essere isola pedonale. In questi giorni, mentre si studia il piano di viabilità si pensa anche, inevitabilmente, alle attività di intrattenimento. Gli ambulanti che andranno a dar vita all’angolo Street food, a quanto pare, si stanno facendo seguire da degli specialisti. L’idea è realizzare un’area, con maschere per le strutture ambulanti, e uno spazio centrale dove gli stessi esercenti organizzeranno delle attività di intrattenimento. Una sorta di area attrezzata dove poter mangiare, bere ed assistere a degli spettacoli. Intanto, è stato chiesto al prefetto di Agrigento, Dario Caputo, la convocazione di un tavolo per predisporre i nuovi servizi contro l’abusivismo commerciale. 

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento