Beneficiari del reddito di cittadinanza, Hamel: "Terranno pulite le strade"

Saranno 100, se non forse 120, coloro che verranno “utilizzati” per garantire igiene e decoro alla città: nei prossimi giorni verrà stilato l'elenco

(foto ARCHIVIO)

La convenzione con l’ufficio del Lavoro è stata firmata. A giorni verrà definito l’elenco delle persone – che incassano il reddito di cittadinanza – che potranno essere impiegate, per conto di palazzo dei Giganti, in mansioni per il servizio ambiente. Ad Agrigento, i percettori del reddito di cittadinanza sono complessivamente 1.800. Di questi potrebbero essere 100, se non forse 120, coloro che verranno “utilizzati” per garantire igiene e decoro alla città: sia al centro che nei quartieri periferici. E’ questo un progetto sul quale, da tempo ormai, lavora, caparbiamente, l’assessore comunale all’Ecologia Nello Hamel.

“Speriamo che non ci siamo intoppi – ha commentato l’amministratore - . A giorni riusciremo ad avere un elenco dei nominativi delle persone, che percepiscono il reddito di cittadinanza, da poter utilizzare per il servizio ambientale”. Ma come verranno usati questi lavoratori?

“La mia idea – ha spiegato, sempre ieri, l’assessore Hamel – è affidare ad ognuno di loro una o più strade. Dovranno mantenerle pulite e prive d’erba. Decoro al massimo, dunque. Non mi importa se impiegheranno 10 minuti per strada o se sarà necessario più tempo, a noi interessa il risultato finale ossia pulizia e decoro tanto per il centro quanto per i quartieri periferici”.

Ma saranno sufficienti i 100, o 120, lavoratori da impiegare? “Reputiamo proprio di sì. Anche se il bacino è molto più ampio, sono infatti 1.800 coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza – ha argomentato Nello Hamel – è necessario averne un numero che possiamo gestire, anche per quanto riguarda le attrezzature e il vestiario da fornirgli”.

L’assessore comunale Nello Hamel non sa più cos’altro inventarsi per fronteggiare gli incivili che continuano – anche se in maniera decisamente ridimensionata rispetto all’avvio della raccolta differenziata – a deturpare.

“Con l’inizio dell’anno – garantisce l’assessore comunale all’Ecologia -, fra un potenziamento del servizio di spazzamento e la presenza dei percettori del reddito di cittadinanza dovremmo riuscire ad eliminare le ultime criticità". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • Incidente a San Leone: auto contro un muro, perde la vita un 32enne

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento