"C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

Dalla direzione sanitaria del "San Giovanni di Dio" la smentita categorica: "Non c'è, alcun caso sospetto"

L'ospedale San Giovanni di Dio

"C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso dell'ospedale di Agrigento. E' ancora da confermare, ma la persona è stata messa in isolamento e si stanno facendo degli accertamenti. Si pensa però che sia proprio questo. C'è un po' d'emergenza in ospedale. Ve lo comunico così stiamo attenti. Stavolta mi sa che siamo nei guai". E' questo, grosso modo, uno dei due messaggi vocali che - con insistenza - stanno circolando, tramite Whatsapp, fra gli agrigentini. Ce n'è poi un altro che parla di due bambini agrigentini portati d'urgenza, e ricoverati, a Caltanissetta sempre per lo stesso motivo. 

Psicosi coronavirus, Firetto chiede incontro urgente al prefetto e all'Asp: Mandorlo in fiore a rischio?

L'incubo Coronavirus è arrivato concretamente anche ad Agrigento e s'è già trasformato in un ribalzo di fake news. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Al pronto soccorso dell'ospedale di Agrigento - hanno fatto sapere dalla direzione sanitaria - non c'è alcun caso sospetto di Coronavirus. Ci dicono che si parla di una donna e del pronto soccorso già transennato, sbarrato e inaccessibile. Sono delle fake news. Al pronto soccorso di Agrigento non s'è presentato, non c'è, alcun caso sospetto. Abbiamo registrato, come spesso avviene, un caso di polmonite interstiziale. La paziente non presentava alcun dato epidemiologico, ma osservando il protocollo abbiamo chiesto un supplemento di indagine e abbiamo mandato il campione dai virologi. E' stato fatto per precauzione, non certamente perché era un caso sospetto di Coronavirus e neanche di 'paziente zero'". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • L'omicidio di Furci Siculo, l'assassino di Lorena ai carabinieri: "Non so perché l'ho fatto"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento