"Pistolettate contro l'auto e arma puntata al volto", 32enne rinviato a giudizio

Il giudice manda a processo Gianluca Infantino che, di recente, è tornato in carcere per avere violato gli arresti domiciliari

Gianluca Infantino

Il 21 maggio davanti al giudice monocratico: nuovo rinvio a giudizio per il trentaduenne Gianluca Infantino. Il giudice dell’udienza preliminare Francesco Provenzano, accogliendo la richiesta del pubblico ministero Elenia Manno, lo ha mandato a processo con l’accusa di avere minacciato due coniugi e di avere, in seguito, sparato tre colpi di pistola contro l'autovettura parcheggiata.

"Ha violato la misura cautelare", 32enne in carcere

La vicenda, per la quale la Procura un paio di mesi fa ha concluso le indagini preliminari, risale allo scorso giugno e avrebbe avuto come vittima un agrigentino che negli anni scorsi è stato coinvolto, proprio insieme ad Infantino, nell'operazione "I soliti ignoti" che ha disarticolato un giro di droga e rapine del quale avrebbero fatto parte alcune persone già coinvolte in numerose vicende di criminalità spicciola.

Infantino, che ha nominato come difensore l’avvocato Calogero Lo Giudice, armato di pistola, avrebbe minacciato l'uomo che stava rientrando a casa in presenza dei due figli. Quattro giorni più tardi, invece, avrebbe esploso tre colpi di pistola all'indirizzo della sua auto posteggiata danneggiando il cofano, il paraurti e il lunotto. La Procura gli contesta due ipotesi di minaccia e di porto illegale di arma e il danneggiamento.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Picchia la figlia e la moglie incinta spaccandole il naso", condannato 43enne

  • Cronaca

    Assunti da Moncada perchè raccomandati da Firetto? Il sindaco chiamato a testimoniare

  • Canicatti

    Va in escandescenze e rompe una bottiglia in testa ad un 25enne: il giovane è in ospedale

  • Cronaca

    Caso Mare Jonio, c'è il secondo indagato: Casarini finisce sotto inchiesta

I più letti della settimana

  • Vede palpeggiare la sorella dal balcone, scende e gli stacca l'orecchio a morsi: rinviati entrambi a giudizio

  • "Loggia segreta capace di condizionare la politica", due agrigentini coinvolti: una arrestata e l'altro indagato

  • Rubano camion e trattore, braccati dalla polizia tentano la fuga per le campagne: ladro precipita in un dirupo e resta ferito

  • Abbandonava cartoni e copertoni d'auto in via Gioeni, sorpreso e bloccato dal sindaco

  • Scoppia l'incendio in una casa, tragedia sfiorata: in ospedale un 60enne

  • L'omicidio di Alessandria, la vittima ha fatto il nome dell'assassino prima di morire

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento