L'esito del tampone è arrivato: la 76enne di Favara è positiva, reparto di Cardiologia verso lo sgombero?

Il primario Giuseppe Caramanno è appena giunto all'unità operativa del "San Giovanni di Dio": appare verosimile che i pazienti ricoverati vengano trasferiti altrove

(foto ARCHIVIO)

L'esito del tampone rino-faringeo è arrivato. La 76enne di Favara, ricoverata al reparto di Cardiologia dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento, è risultata positiva al test del Covid-19. 

Anziana positiva al Covid-19, i legali: "Restrizioni rispettate, no gogna mediatica"

Appare verosimile - anche se questi sono momenti di grande incertezza - che l'unità operativa, una delle migliori dell'ospedale di contrada Consolida, verrà chiusa. Il primario Giuseppe Caramanno è appena arrivato a reparto. Si sta cercando di pianificare ogni cosa. 

Firetto: "Si stanno realizzando tutte le forme di isolamento previste"

Nuovo caso sospetto al "San Giovanni di Dio": tampone ad una 76enne di Favara

La paziente - per problemi cardiaci - era stata ricoverata nella giornata di ieri. Stamani, sospettando una sintomatologia specifica, i medici hanno fatto sottoporre la donna al tampone. Il protocollo sanitario per l'indagine epidemiologica viene messo rigorosamente in atto anche al solo dubbio dei sanitari.

Anna Alba: "Dobbiamo capire se ha avuto contatti con gente rientrata dal Nord"

Anche in questo caso sospetto, così come nei precedenti già registratisi tanto nel capoluogo quanto nel resto della provincia, è stato necessario aspettare l'esito del tampone prima di avere contezza scientifica. E la conferma - ossia che la donna di Favara è positiva - è arrivata da pochissimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sospetto caso di Coronavirus ad Aragona, il sindaco: "Siamo in guerra, si combatte restando a casa"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Tornano a casa e la trovano occupata: scoppia il caos a Villaseta

  • S'è aperto il "fronte" tunisino: aumentano gli sbarchi e ci sono tanti "indesiderati"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento