Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

La polizia ha già sequestrato le cartelle cliniche della puerpera, una 33enne, e del piccino. La tragedia è avvenuta dopo 9 mesi di gestazione portata avanti senza alcun problema

(foto ARCHIVIO)

Neonato muore due giorni dopo il parto cesareo. I genitori denunciano e la Procura della Repubblica di Agrigento apre un’inchiesta. La polizia di Stato ha già sequestrato le cartelle cliniche della puerpera, una 33enne, e del piccino. La tragedia è avvenuta all'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento dove il piccolo era stato trasferito - con l'elisoccorso del 118 - dal "Giovanni Paolo II" di Sciacca. La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria che, nelle prossime ore, deciderà se disporre, come sembra probabile, o meno l'autopsia. 

La Regione dispone ispezione nei due ospedali 

La 33enne era stata ricoverata lo scorso martedì al “Giovanni Paolo II”. Dopo 9 mesi di gestazione - portata avanti senza alcun problema - , la donna si è recata in ospedale perché le si sarebbero rotte le acque. I ginecologi hanno disposto un parto cesareo d’urgenza durante il quale è venuto al mondo il neonato. Sarebbe emerso un problema: il neonato avrebbe avuto la gamba sinistra tumefatta. E pare che per questo motivo sia stato disposto il trasferimento al "San Giovanni di Dio" dove è stato ricoverato all'Utin e dove, dopo un giorno e mezzo, il neonato è spirato.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polizia e Procura - che ha aperto un fascicolo a carico di ignoti - stanno cercando di ricostruire cosa sia accaduto. Al “San Giovanni di Dio” di contrada Consolida hanno operato i poliziotti della sezione Volanti della Questura. Le cartelle sanitarie di puerpera e neonato verranno, adesso, attentamente valutate e, nelle prossime ore, il magistrato deciderà – assegnando l’incarico ad un medico legale di fiducia – per l’autopsia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento