Maltrattamenti in famiglia, furto e ricettazione: denunciato

La polizia è intervenuta in via Garibaldi perché il trentunenne avrebbe aggredito e picchiato la moglie, poi la scoperta di una targa risultata rubata e un collegamento elettrico abusivo

Una pattuglia della polizia di Stato

Gli agenti sono intervenuti - in una traversa di via Garibaldi ad Agrigento - dove era stato segnalato che un uomo, un trentunenne, aveva aggredito e picchiato la moglie. I poliziotti della sezione "Volanti" hanno denunciato, alla Procura, l'uomo. Dovrà rispondere dell'ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia.

Effettuando una perquisizione domiciliare, a casa appunto del trentunenne, gli agenti ci hanno messo poco a ritrovare la targa di autovettura. Targa che è risultata essere stata rubata. M. F. dovrà pertanto rispondere anche dell'ipotesi di reato di ricettazione. E sempre durante i controlli in quella residenza, i poliziotti delle Volanti hanno accertato che il trentunenne avrebbe creato un collegamento abusivo, portando la corrente dell'illuminazione pubblica a casa propria. Ed è dunque scattata la terza denuncia, per furto aggravato.   

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • La ricetta dei panini di San Calò

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • I documenti obbligatori da tenere in auto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento