"Agrigento" locale della malavita americana, Firetto contro il regista Jackson

Il sindaco diffida Sky, facendo sapere: "Si tratta di uno svarione incomprensibile"

Curtis Jackson

Il nome di Agrigento rimbalza a New York. Questa volta, niente attestati di stima, la città della Valle dei Templi è stata inserita all’interno di una fiction americana. Agrigento, è il nome di un locale della malavita statunitense. 

La serie tv “Power” ha pensato di chiamare così un locale del Bronx. I protagonisti della fiction americana, all’interno di “Agrigento”, trafficano droga e ospitano persone poco raccomandabili. Regista della fortunata serie è il rapper Curtis Jackson. La notizia è arrivata a palazzo dei Giganti ed ha fatto imbufalire il sindaco, Calogero Firetto.

Il deputato Moscatt: "Power umilia la città"

Il sindaco Lillo Firetto, appreso della programmazione anche in Italia, sulla piattaforma Sky, ha immediatamente dato incarico all’Ufficio legale del Comune di procedere nei confronti del produttore e delle emittenti televisive, per far bloccare la messa in onda della serie Tv. Puntate che negli Stati Uniti sono seguitissime sul network Starz tanto da essere arrivati alla quarta serie che ora viene trasmessa anche in Italia da Sky Atlantic HD (in attesa della quinta Stagione televisiva prevista per il 2018). “Non trasmettete quella serie Tv perché è lesiva dell’immagine della città. Si tratta di uno svarione incomprensibile – dichiara il sindaco di Agrigento Firetto. – Si utilizza il nome della città ed il logo del nostro Comune facendone un uso deteriore con grave nocumento all’immagine della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento