Rifiuti incendiati nelle periferie di Agrigento, di eternit e plastica resta solo cenere

Il rogo più grande lungo la provinciale 1, altre fiamme si sono registrate nei giorni scorsi al Villaggio Mosè e nelle piazzole della zona industriale

Cumuli di rifiuti bruciati lungo la provinciale 1

Cumuli e cumuli di rifiuti dati alle fiamme ad Agrigento, nelle sue frazioni, dove l'inciviltà dei cittadini fa sì che vere e proprie discariche prendano vita. L'incendio più grande quello della discarica che si trova lungo la strada provinciale 1, intersezione della 118, che porta a Montaperto.

Lì, nei giorni scorsi, probabilmente per mano di qualcuno, i cumuli di rifiuti hanno bruciato per ore, dando vita ad una grande nube che ha "colpito" le abitazioni vicine. L'intento, con molta probabilità, e come avviene solitamente, era quello di lasciare spazio ad altri rifiuti, in una piazzola che da anni ormai è diventata una discarica a cielo aperto dove si trova di tutto: dall'eternit al materiale edile, dalla plastica fino all'immondizia "quotidiana", probabilmente gettata da chi ancora non vuole adeguarsi alla raccolta differenziata.

Da quando è iniziata la raccolta porta a porta a Fontanelle e nei paesi vicini alla città di Agrigento, i cumuli di immondizia nelle periferie della città dei templi sono aumentati, prima di essere sistematicamente bruciati. Accade all'ingresso di Montaperto, ma anche al Villaggio Mosè dove nelle scorse sere un incendio ha distrutto i cassonetti e l'immondizia di piazza del Vespro, ma anche alla zona industriale Asi di Favara-Aragona, dove l'enorme montagna di rifiuti ha preso fuoco sempre nelle ore notturne, lasciando spazio e fumo e cenere.

Tutto questo accade a poche settimane dall'inizio della raccolta differenziata anche nelle altre frazioni di Agrigento, Villaggio Mosè e San Leone, in primis, che dovranno seguire Fontanelle, l'esperimento pilota che non ha dato i risultati sperati. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Roberto
    Roberto

    Gente incivile e ignorante non capiscono che facendo cosi provano tumori 

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Morì dopo errati trattamenti medico chirurgici", chiesto risarcimento da 600 mila euro

  • Cronaca

    "Mareggiate e vento di burrasca", il maltempo "spegne" Pasquetta

  • Video

    Sorpresi a divertirsi con i giochi dei bambini, il sindaco: "Verranno denunciati"

  • Cronaca

    Recupero rifiuti elettronici, Agrigento penultima provincia in Sicilia

I più letti della settimana

  • Era tornato a fare il bancomat: ritrovato il quindicenne scomparso

  • Litiga con un uomo e per sbaglio parte un colpo di fucile: 50enne ferisce il figlio di 17 anni

  • "Cardiologo chiamato per un'urgenza investe e uccide pedone", farmacologo lo scagiona

  • Traffico di cocaina dal Belgio, spunta l'ex capomafia Giuseppe Quaranta

  • Quindicenne scompare nel nulla, avviate le ricerche su tutta la penisola

  • Prova lo scooter di un amico e si schianta contro l'autobotte, 16enne ferito

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento