Sequestrano borse e sciarpe, due ambulanti abusivi si scagliano contro i vigili

Gli extracomunitari sono scappati dal lungomare Falcone-Borsellino alla vista dell'arrivo delle pattuglie della sezione Volanti della Questura

La merce sequestrata dai vigili urbani

Spintoni, urla e parole incomprensibili. Hanno rischiato grosso - ieri - due agenti della polizia municipale di Agrigento. I vigili urbani stavano controllando, e poi hanno sequestrato, diversa mercanzia esposta su improvvisate bancarelle collocate sul lungomare Falcone-Borsellino quando, all'improvviso, sono stati avvicinati da due extracomunitari. Due commercianti ambulati abusivi che, di fatto, hanno provato ad aggredire i due vigili. 

Commercio abusivo a San Leone, scatta un nuovo maxi controllo

merce sequestrata2-2

All'arrivo dei poliziotti della sezione Volanti della Questura, in una manciata di minuti, i due immigrati sono però scappati a gambe levate. Durante il tour de force di ieri, per contrastare il fenomeno del commercio abusivo, i vigili urbani hanno complessivamente sequestrato 27 sciarpe e diverse borse con marchio contraffatto. 

Tre, compresi i due energumeni che hanno tentato d'aggredire i vigili urbani, i migranti che si sono allontanati abbandonando la merce esposta.  


 

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento