Lutto nel mondo dell'avvocatura, morto uno degli ultimi decani

Valentino Sclafani avrebbe compiuto 89 anni fra due giorni, in piena attività fino alle scorse settimane

Valentino Sclafani

E' morto, durante la notte, uno degli ultimi decani dell'avvocatura agrigentina. Valentino Sclafani, che avrebbe compiuto 89 anni fra due giorni, era in piena attività fino a pochi giorni fa e frequentava regolarmente le aule di tribunale e le cancellerie.

Nel 2015 aveva ricevuto la toga di platino, per i sessanta anni di iscrizione al foro. Negli anni Novanta fu pure presidente del Coreco, l'ex comitato regionale di controllo degli atti di tutti gli enti pubblici.

La notizia è circolata questa mattina in tribunale e i colleghi lo hanno ricordato prima che iniziassero le udienze davanti ai giudici della seconda sezione penale. "Ha onorato la toga per decenni - ha detto l'avvocato Antonino Gaziano, recentemente eletto presidente del consiglio di disciplina - con grande garbo e pacatezza ma senza mai arretrare dinnanzi alle prerogative del difensore".

La presidente del collegio Wilma Angela Mazzara ha disposto che una copia del verbale venga trasmessa ai familiari. I funerali sono in programma domani alle 15,30 nella chiesa di Don Guanella. 

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento