Non trovano nulla da rubare e devastano gli interni della villa

Quando i proprietari hanno fatto la scoperta non hanno avuto altra strada da percorrere che quella di chiamare i poliziotti della sezione Volanti

(foto ARCHIVIO)

Entrano per rubare. Non trovano niente di valore e si accaniscono, pesantemente, contro mobili e suppellettili che sono stati danneggiati irrimediabilmente. E’ accaduto in una villetta di contrada Gasena-Petrusa, in territorio di Agrigento. Ad agire, non ha dubbi a tal riguardo la polizia di Stato, è stata una banda di ladri.

La villetta è abitata soltanto in alcuni periodi dell'anno dai proprietari: una famiglia di Agrigento. I delinquenti, verosimilmente, ipotizzavano di poter mettere a segno un colpo, ma una volta intrufolatisi – subito dopo aver forzato una finestra – hanno dovuto prendere atto che in quell’abitazione non c’erano soldi, né tantomeno gioielli. E’ scattato dunque una sorta di raid punitivo. I malviventi si sono, infatti, accaniti contro mobili e suppellettili, danneggiando irrimediabilmente molti arredi. Una volta fatta la scoperta della devastazione, al proprietario della villetta non è rimasto altro da fare che richiedere l’intervento della polizia di Stato. In contrada Gasena-Petrusa si sono portati i poliziotti della sezione Volanti della Questura che hanno effettuato il sopralluogo e raccolto la denuncia a carico di ignoti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Trova portafogli e lo porta in Questura, 70enne non sapeva d'averlo perso: rintracciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento