Ritrovati due dei tre furgoni rubati alle Poste: ad uno erano state cambiate le targhe

Sono state sostituite con quelle di una Fiat Panda della Protezione civile rubata nella zona dell'ospedale di contrada Consolida

Sono stati ritrovati due dei tre furgoni delle Poste Italiane, rubati la notte del 27 febbraio scorso dal deposito dell'azienda, nell'area industriale di Agrigento. Uno è stato ritrovato a Favara, l'altro invece è stato rinvenuto in via Minerva ad Agrigento. A quest'ultimo, stando a quanto trapela dal fitto riserbo investigativo, sarebbero state perfino sostituite le targhe con quelle di una Fiat Panda della Protezione civile rubata, quella stessa notte, nella zona dell'ospedale di contrada Consolida. Manca all’appello, almeno per il momento, il terzo furgone sempre di proprietà delle Poste. Le indagini vengono portate ancora avanti da carabinieri e polizia. Le forze dell’ordine stanno cercando, infatti, di fare terra bruciata attorno alla banda – veramente scatenata – che a fine febbraio mise a segno diversi, e anche importanti, furti di mezzi.

Colpo grosso ai danni delle Poste: in una sola notte rubati tre furgoni 

Il più eclatante fu certamente quello di ben tre furgoni delle Poste Italiane. Tre Fiat Doblò che scomparvero misteriosamente dal deposito – alle porte di Favara – dove erano stati lasciati posteggiati. Non è escluso, ma non ci sono prove al riguardo, che possa essere stata utilizzata la Fiat Panda con tanto di lampeggiante e logo della Protezione civile che sparì dalla zona dell’ospedale “San Giovanni di Dio”. A fine febbraio venne rubata anche una Fiat Panda 4x4 di proprietà della moglie di un noto imprenditore, ma scomparvero anche – fra Agrigento e Favara - delle targhe automobilistiche e, in centro storico, nella città dei Templi pure il libretto e il contratto d’assicurazione di un’autovettura.

Furto di auto, targhe e documenti: c'è una banda in azione? E' mistero 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

  • Uno dei migliori direttori di McDonald's del mondo è agrigentino, ecco la storia di Pietro Luparello

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento