Banda di ladri visita il servizio di Igiene pubblica: arraffati pc e scanner

I delinquenti sono riusciti ad introdursi all’interno dei locali dell’Asp e lo ha fatto senza alcuna effrazione né alla porta, né alle finestre

Una veduta della via Esseneto

All’inizio dell’anno avevano “colpito” il Poliambulatorio di via Giovanni XXIII. Nelle ultime ore, invece, sono entrati in azione al servizio Igiene pubblica – in via Esseneto – dell’azienda sanitaria provinciale di Agrigento. Durante le ore notturne, una banda di delinquenti è riuscita ad introdursi all’interno dei locali dell’Asp – e lo ha fatto senza alcuna effrazione né alla porta, né alle finestre – ed ha arraffato tutto il materiale informatico che ha trovato. Ad essere privilegiati, naturalmente, i personal computer.

La scoperta è stata fatta al momento della riapertura del servizio Igiene pubblica e subito, senza perder tempo, è stato lanciato l’Sos alla centrale operativa dei carabinieri. I militari dell’Arma di Agrigento hanno fatto il sopralluogo, constatato il furto e la mancanza di segni di effrazione. Sono state, naturalmente, avviate le indagini. Ed uno dei primi passaggi investigativi non potrà che essere quello di cercare di capire come la banda – difficile, infatti, ipotizzare che ad agire possa essere stato un ladro solitario – si sia intrufolata all’interno dei locali dell’azienda sanitaria provinciale. Non ci sono conferme istituzionali, ma non è escluso che vengano passati in rassegna i filmati delle telecamere di video sorveglianza pubbliche o private.

Il danno provocato all’Asp, anche se non ancora quantificato nell’esatto ammontare, dovrebbe aggirarsi a diverse migliaia di euro. 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Difese immunitarie: come migliorarle con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • L'esplosione del mercato di Gela, c'è una vittima: si aggrava la posizione del commerciante di Grotte

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • "Adesca ragazzina e tenta di avere un rapporto orale", la scatola nera dell'auto per smentire la vittima

  • Uccise il giudice Livatino, Pace torna a Palma con un permesso speciale

  • Camilleri lotta fra la vita e la morte, Racalmuto lo ha già dimenticato

  • Tagliati 80 alberi d'ulivo, agricoltore nel mirino

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento