Cinquantenne prova a lanciarsi dal viadotto, salvata in extremis da un poliziotto

L'agente, che è riuscito ad afferrare la donna, ha rischiato di precipitare dal cavalcavia: è stato però afferrato appena in tempo da un collega

(foto ARCHIVIO)

Ha rischiato di precipitare dal cavalcavia. Per salvare una cinquantenne sudamericana che aveva già scavalcato il guard-rail, un poliziotto della sezione Volanti della Questura ha rischiato grosso: la propria vita. Nella serata di sabato, alcuni automobilisti di passaggio, notando la donna che camminava lungo una delle bretelle del viadotto: quello che collega piazzale Rosselli con la statale 189, hanno lanciato l’allarme. Si erano, naturalmente, insospettiti. Quando sul posto sono arrivate le pattuglie della sezione Volanti della Questura di Agrigento, i poliziotti hanno visto che la donna stava scavalcando le barriere metalliche per lanciarsi di sotto.

Uno degli agenti, senza perdere tempo, l'ha raggiunta e afferrandola ha rischiato di precipitare pure lui. La sudamericana avrebbe cercato, infatti, in tutti i modi, di lasciarsi andare, trascinandosi dietro il soccorritore. L'intervento di un secondo poliziotto ha evitato il peggio. La cinquantenne è stata soccorsa e trasferita in ospedale, al “San Giovanni di Dio”, per essere sottoposta alle cure del caso. Agli agenti, la donna non ha voluto spiegare il perché del tentativo. Alle diverse domande che le sono state rivolte è rimasta in silenzio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento