Protagonismo civico, famiglia dona 3 defibrillatori per il bene della comunità

La giunta municipale ha accettato il gesto di grande generosità e s'è riservata "di elaborare una forma di ringraziamento solenne e adeguato"

(foto ARCHIVIO)

Donati tre defibrillatori affinché vengano utilizzati nei luoghi ritenuti strategici. Il gesto di grande generosità e protagonismo civico è stato fatto da Nicolò Vitale, assieme a figli e familiari, in memoria della coniuge Francesca Randazzo Vitale che è prematuramente scomparsa. Una donazione che la giunta municipale di Agrigento, sindaco Lillo Firetto in testa, ha accettato. 

"Ritenuto apprezzabile tale gesto e valutata la donazione in parola di un certa rilevanza, in quanto ha tutte le caratteristiche per rispondere alle esigenze ed alle necessità del Comune, poiché trattasi di apparecchi di cui può beneficiare tutta la cittadinanza - ha scritto l'Esecutivo di palazzo dei Giganti - . La donazione viene accettata e si ringrazia il donante per l'atto di generosità nei confronti della comunità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Giunta si è riservata anche "di elaborare una forma di ringraziamento solenne ed adeguato al donante per il meritorio e generoso gesto d'affetto mosso a vantaggio della collettività". Al dirigente comunale del settore VI sono stati demandati gli adempimenti successivi per la collocazione e le modalità d’uso dei beni donati al fine di garantirne la corretta funzionalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento